Home Pro Loco Contatti Eventi Territorio
Home
Pro Loco
Contatti
Eventi
Territorio
Area Feste
Fiume Stella
Multimedia
Foto-galleria
Villa Ottelio
Link
Cookies
 



















Ariis-villa-light




































 
Ariis

Si sa con certezza che nel 1257 esisteva ad Ariis un castello che venne dato in feudo dal Patriarca Gregorio di Montelongo alla famiglia di Wrusberg. Dopo alterne vicende il castello passò in proprietà al Conte di Gorizia che vi insediò i Signori di Ariis. Nel 1336 divenne proprietà dei Signori Savorgnan fino al 1492, quando venne diviso d'autorità fra i quattro fratelli Savorgnan. Nel secolo XVI, dopo la costrizione della fortezza di Palmanova, Ariis perse ogni importanza strategica e decadde.Il castello venne lentamente smantellato e al suo posto sorse un palazzotto signorile: l'attuale villa Ottelio. Il paese di Ariis rappresenta un quadro, sicuramente unico, della pianura friulana, il cui patrimonio naturalistico inestimabile è completato dalla presenza, vicino alla Villa, da una parte di uno splendido parco paesaggistico (il Parco di Villa Ottelio) e dall'altra della Chiesetta di San Giacomo Apostolo, al cui interno si possono ammirare affreschi del XV secolo.

A pochi passi dal centro, inoltre, di fronte alla luminosa Villa Deciani-De Eccher, si trova un meraviglioso mulino ad acqua tradizionale, costruito tra il IXX e il XX secolo, oggi rigorosamente ristrutturato e perfettamente funzionante.



Parco di Villa Ottelio
 
Nell'ambito del Parco comunale dello Stella, presso il grazioso borgo di Ariis, c'è una zona meravigliosa, storicamente considerata il giardino di una villa un tempo abitata dalle famiglie nobili dei Savorgnan ed, in seguito, Ottelio e adesso di proprietà della Regione Friuli Venezia Giulia, grazie ad una convenzione con la quale il Comune di Rivignano ha realizzato una serie di percorsi cilco-pedonali che permettono di ammirare da vicino le meraviglie della natura. In quersto luogo, contornati da un ambiente davvero suggestivo, sono concentrate molte delle peculiarità della zona, come le olle di risorgive e prati umidi, farnie e ontani neri, oltre a tante specie faunistiche. La Pro-loco di Ariis gestisce, in convenzione con l'Amministrazione Comunale, la gestione e la manutenzione del Parco.
E', inoltre, possibile visitare il Parco di Villa Ottelio sia da soli sia accompagnati da un esperto rivolgendosi alla proloco di Ariis per la prenotazione.

Guarda e stampa la mappa del Parco di Villa Ottelio.




Acquario regionale permanente delle specie ittiche di acqua dolce

La moderna struttura dell'Ente Tutela Pesca del Friuli Venezia Giulia, adagiata sulle rive del fiume Stella, si rivolge a tutti gli amanti dell’'ambiente acquatico ed offre l’'opportunità di approfondire ed osservare dal vero le specie ittiche presenti nelle acque della nostra regione. All'’interno è rappresentato il corso di un fiume dalla sorgente alla foce, con l'’allestimento di spaccati di paesaggi tipici dell’alto corso montano, del medio corso della pianura, della zona delle risorgive e del tratto finale caratterizzato dalla presenza di acqua salmastra. Potranno essere osservate una quarantina circa di specie ittiche, dieci delle quali assumono un particolare rilievo in quanto sono endemiche, vivono cioè esclusivamente nell’'area padana o circum-adriatica.
Dal 2009 è stato
allestito, inoltre, un percorso naturalistico esterno nei pressi di un’ansa del fiume Stella. L'area di circa 16.000mq, che agli inizi degli anni ’50 era un impianto ittico, rappresenta un raro esempio in Regione, dove si può ancora riconoscere la struttura di un impianto realizzato in terra ed armoniosamente inserito nell’ambiente. Il ripristino delle vasche, la creazione di spazi ambientalmente caratterizzati, l’accessibilità mediante ponticelli e la presenza del belvedere sul fiume Stella offrono la possibilità di scoprire i processi evolutivi delle zone umide.
E' possibile visitare l'acquario negli orari di apertura o, in alternativa, prenotare una visita giudata rivolgendosi all'Ente Tutela Pesca (tel.
0432774147, e-mail acquario@entetutelapesca.it).

Maggiori informazioni
www.entetutelapesca.it

Site Map